PROGRAMMAZIONE E COORDINAMENTO DEL SETTORE GIOVANILE

Piacenza, 31 ottobre 2020

Nella giornata di ieri, in videoconferenza, si è tenuta una riunione tra la Società biancorossa e i propri allenatori del settore giovanile biancorosso, alla presenza del Direttore Generale Marco Scianò, del Segretario Generale Paolo Porcari, del Direttore del Settore Giovanile Francesco Guareschi, del Coordinatore dell’Attività di Base Pietro Rancati e della Segretaria del Settore Giovanile Beatrice Lusignani.

Obiettivo della riunione è stata quella di  programmare e coordinare le attività del settore giovanile durante questo periodo di ulteriori restrizioni conseguenti all’ultimo DCPM e alla situazione pandemica in atto che pone tutti ad un maggiore rigore nel rispetto delle prescrizioni di distanziamento sociale, utilizzo di mascherine e sistemi di protezione dal contagio.

Marco Scianò, Direttore Generale Piacenza Calcio 1919: “Partiamo dicendo che il settore giovanile del Piacenza Calcio non si ferma e questo è possibile grazie all’impegno e alla responsabilità della società e dei suoi allenatori, innalzando il livello di attenzione e dell’attuazione delle misure anti-contagio, in primis il distanziamento interpersonale e l’utilizzo di dispositivi di protezione quale le mascherine ed altri presidi. Quello di non fermarci è un segnale forte che diamo e che dobbiamo tutti difendere con la responsabilità. Uno sforzo importante che facciamo per garantire la continuità di crescita sportiva dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze, oltre che per sostenere moralmente in questo momento i nostri giovani, privati di momenti di svago, scarico e socializzazione che cominciano a pesare. Dobbiamo tuttavia tenere altissima l’attenzione, governando con responsabilità questo momento con tutte le sue complessità, fiduciosi che anche questo passerà”.

Francesco Guareschi, Direttore settore giovanile Piacenza Calcio 1919: “Come settore giovanile vogliamo dare continuità al lavoro nel rispetto delle normative e dei protocolli nonostante lo stop dei campionati. La salute è una priorità ma l’emergenza non deve pregiudicare il percorso formativo dei nostri atleti. Ridurremmo l’attività in campo ma integreremo con un lavoro individuale da svolgere a casa, seguendo i ragazzi passo dopo passo”.

La Società biancorossa intende ringraziare l’AUSL di Piacenza per la costante e preziosa collaborazione che tutto il proprio personale mette a disposizione.

Ufficio Stampa Piacenza Calcio 1919

Share This