ALESSANDRIA - PIACENZA, IL RICORDO

Il 3 febbraio 1946, per la seconda giornata di ritorno del campionato misto serie B-C (girone A), il Piacenza affronta la prima trasferta ad Alessandria della sua storia. Dopo l’iniziale vantaggio dei grigi con Stradella, i biancorossi di Renato Bodini prima ribaltano il risultato con Gaddoni e Zironi e poi trovano la terza marcatura grazie a Di Tullio. Rosso, a un quarto d’ora dal 90′, fissa il punteggio sul 2-3 finale.

A fine stagione, il Piacenza si classifica al quarto posto a quattro lunghezza proprio dall’Alessandria di Mario Sperone che, dopo aver vinto il girone eliminatorio, domina anche quello finale tornando così in serie A dopo 8 anni.

Il Personaggio

Capitano (e allenatore nelle prime tre gare della stagione) del Piacenza versione ’45/’46 è una delle figure più importanti dell’intero panorama calcistico nazionale: Sandro Puppo. Puppo nasce a Piacenza il 28 gennaio 1918 e inizia giovanissimo a giocare a calcio. Centrocampista, da giocatore veste le maglie di Piacenza, Ambrosiana-Inter (con cui vince uno scudetto e due coppe Italia), Venezia, Roma e Thiene. Le sue prestazioni in biancorosso gli valgono la convocazione nella Nazionale di Pozzo che vince la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Berlino 1936 (anche se Puppo, così come il suo compagno di squadra Carlo Girometta non gioca nessuna delle partite del torneo).

Appese le scarpe al chiodo, inizia la carriera da allenatore, sedendosi sulle panchine di: Venezia, Rovereto, Nazionale turca, Besiktas (dove vince per due volte il titolo nazionale), Barcellona (dove lancia in prima squadra un giovane Luis Suarez), Juventus, Mestrine, Italia B, Siracusa, Triestina e Piacenza. Muore a Piacenza il 16 ottobre 1986 a 68 anni e, dopo a sua scomparsa, le società dilettantistiche piacentine U.S.D. Turris, A.S.D. Primogenita e Nuova Spes gli intitolano i rispettivi impianti sportivi.

TABELLINO

Piacenza, 3/02/1946
ALESSANDRIA – PIACENZA 2-3 (1-1)

Alessandria: Diamante, Cassano, Rosso II, Vitto, Arezzi, Ellena, Rosso I, Bassi, Stradella, Armano, Frugali.
Piacenza: Sibella, Toffanetti, Simontacchi, Vairo, Puppo, Fregosi, Zironi, Ganelli, Gaddoni, Vaghini, Di Tullio.

Arbitro: Sig. Tibaldi di Savona
Marcatori: 10’ Stradella (A), 42’ Gaddoni (P), 48’ Zironi (P), 55’ Di Tullio (P), 75’ Rosso I (A).

Dati e statistiche offerte da www.storiapiacenza1919.it (Davide Solenghi, Massimo Farina)

Share This