LE PAROLE DI ROMERO IL GIORNO DOPO PIACENZA - GIANA ERMINIO

Piacenza, 12 maggio 2018

All’indomani del successo sulla Giana Erminio, il nostro addetto stampa Riccardo Mazza ha scambiato due chiacchiere, davanti a un caffè, con Niccolò Romero, autore di una doppietta nella gara contro i lombardi. Ecco com’è andata.

45 minuti giocati, due gol (più uno annullato per fuorigioco) e una prova maiuscola. Cosa possiamo aggiungere?
Stiamo attraversando un ottimo momento di forma e, di partita in partita, stiamo crescendo sotto tutti i punti di vista. Stiamo dimostrando che, soprattutto caratterialmente, non abbiamo nulla da invidiare alle nostre avversarie. 

L’impressione generale è che tu stia beneficiando, soprattutto sotto l’aspetto della determinazione, della concorrenza interna con i tuoi compagni d’attacco. Sei d’accordo?
Assolutamente sì: la concorrenza con i miei compagni mi sta permettendo di crescere sia sul piano mentale che su quello tecnico. Negli ultimi sei mesi sono maturato moltissimo anche perché, la competizione interna, ti spinge ad andare oltre i tuoi limiti. E’ vero che, come tutti, anch’io vorrei giocare sempre; però sai cosa ti dico? Se questi sono i frutti, ben venga la concorrenza interna!

Capitolo Monza: che tipo di squadra affronteremo?
Tutti parlano della solidità della difesa brianzola e ci mancherebbe pure, visto che è stata la meno battuta dell’intero girone. Però, se devo essere sincero, temo maggiormente la loro fase offensiva: giocatori del calibro di Cori, Giudici e D’Errico possono punirti in qualunque momento. Il fatto di avere un solo risultato a disposizione, per assurdo, potrebbe avvantaggiarci, dal momento che saremo più liberi mentalmente. Per vincere a Monza dovremo essere cinici e compatti, senza farci prendere dalla frenesia e dalla fretta di sbloccare il match nei primi minuti.

Ufficio Stampa Piacenza Calcio 1919

Share This